Progettare uno spazio, che sia interno o esterno, non è sempre facile. Un fattore chiave è l’attenzione al contesto entro cui saranno inseriti i vari componenti. Nell’attenta ricerca dei complementi d’arredo, l’obiettivo è quello di trovare l’oggetto che traduce al meglio le sensazioni, le aspettative ed i desideri che si vuole comunicare. Le decisioni devono essere prese con riguardo ad ogni minimo particolare. Per questo motivo, è sempre più necessario affidarsi a persone che riescono al meglio a risolvere queste difficoltà ed evitare di incorrere in terribili patchwork di oggetti messi lì senza alcun senso. Ad affidarsi agli architetti ed agli studi di design tuttavia, non sono solo i consumatori privati ma anche le aziende.

Le ragioni si trovano nel fatto che sempre più le aziende devono intercettare quali saranno i gusti dei consumatori privati. Come per la moda che cambia ogni anno, così anche il design dell’arredamento cambia molto rapidamente. La cultura del bello non termina solo all’aspetto fisico, ma a tutto ciò che circonda la persona, fino agli spazi in cui abita e trascorre il proprio tempo.

Nell’ambito dell’outdoor, l’ombrellone potrebbe essere considerato come un elemento secondario; l’idea che molti hanno è: “basta che faccia ombra”. Tuttavia, il marchio Poggesi con la sua attività di ricerca e sviluppo cerca di presentarsi sul mercato in controtendenza con questa opinione, distribuendo ombrelloni promuovendoli come vere e proprie opere d’arte. In questa attività, la chiave di volta è stata la recente collaborazione con l’architetto Roberto Semprini.

Roberto si è contraddistinto nella sua carriera per i suoi molteplici riconoscimenti e premi per l’ideazione di soluzioni di design dal carattere innovativo e di sofisticata estetica. Celebre è il divano Tatlin ideato per Edra che è divenuto nel tempo un’icona del design italiano. Recentemente il suo studio si sta occupando di allestimenti scenografici in occasione del Fuori Salone del Mobile in Brera, ma anche di oggetti di Arredo Urbano capaci di riqualificare il centro storico di alcune città italiane. Molte sono le riviste che hanno parlato di lui, prime fra tutte l’autorevole AD.

Diverse sono le collaborazioni con prestigiose aziende dell’arredamento con alcune delle quali è anche direttore artistico. Roberto è uno dei maggiori rappresentanti del design italiano all’estero. È docente in due fra le più prestigiose università italiane, in veste di Docente per Chiara Fama al Politecnico di Milano e Docente di ruolo nella cattedra di Design all’Accademia di Belle Arti di Brera. La collaborazione che Poggesi ha intrapreso con Roberto dal 2016 è volta soprattutto per far sì che anche l’ombrellone venga considerato come un oggetto di alto design, un complemento d’arredo che può rendere lo spazio esterno qualcosa di unico ed elegante.